Blog >

Crea il mood board per il tuo matrimonio in 5 passi

Forse sogni il giorno del tuo matrimonio e raccogli spunti ed idee da anni e ora finalmente lui ti ha fatto la proposta, oppure non ci hai mai pensato e ti ha davvero colta di sorpresa. In entrambi i casi, se sei all’inizio del processo di pianificazione del tuo matrimonio, questo è il momento di raccogliere le idee e pensare a come vuoi che sia il tuo giorno speciale. Ma… da dove cominciare?
Per mantenere una certa coerenza nella progettazione del tuo evento e rimanere fedele al tuo stile, il modo migliore è quello di creare un “Mood board”.

Un mood board è una raccolta di immagini, oggetti, materiali e campioni di colore che nel loro insieme forniscano una rappresentazione della tua “visione” del matrimonio. Può essere una tabella fisica se siete particolarmente creative e vi piace avere a che fare con colla e forbici, o più facilmente può essere un file digitale in cui collezionare alcune immagini da Internet. Non è certo un segreto che Pinterest sia una fonte inesauribile di idee adatta allo scopo!

Un Mood Board ti aiuta a visualizzare il tuo concetto di stile.

Non si tratta in questa fase di stabilire quale sarà l’aspetto reale e concreto del tuo evento, ma piuttosto della sensazione che vuoi evocare. Il Mood Board non ha lo scopo di mostrare l’esatta composizione floreale o l’allestimento del tavolo in ogni suo dettaglio; piuttosto mostra lo stile che vuoi ottenere per “raccontarti” nel giorno del tuo matrimonio.

Ti aiuta a mantenerti lucida e ben focalizzata evitando farti distrarre da tutte le opzioni disponibili!

La coerenza nello stile è ciò che rende un evento raffinato ed elegante.

Il mood board è anche lo strumento migliore per comunicare la tua visione ai fornitori del tuo matrimonio, perché mantiene tutti allineanti per un risultato complessivo coerente ed elegante.

Qui di seguito trovi alcuni miei semplici consigli per aiutarti a creare il Mood Board perfetto per il tuo matrimonio!

1 - Definisci il tuo stile per il matrimonio

Sembra una banalità ma non lo è… Definire lo stile del tuo matrimonio è il primo passo che vorrai fare quando inizierai a pianificare il tuo matrimonio. L’unico problema è – con così tante fonti di ispirazione su Pinterest, Instagram e i blog di matrimonio, come si fa a non perdersi e restringere le idee in un unico stile coerente?
È decisamente facile finire per salvare un numero enorme di immagini totalmente diverse e perdere poi un sacco di tempo cercando di trovare un tema comune.

Quindi, prima di buttarti su Pinterest, prenditi un attimo per chiarire l’atmosfera e l’effetto generale che vuoi creare per il tuo matrimonio, insieme a quelle che sono le tue priorità per quel giorno.

Se hai già scelto la location del matrimonio, inizia da qui! In realtà in generale io suggerisco di iniziare a creare un mood board quando la location è già definita, anche se naturalmente nulla vieta di buttare giù qualche ideea anche prima. Di fatto la location sarà il punto focale del tuo evento, e con ogni probabilità definisce già il tuo stile. È un luogo romantico con un grande giardino? Una ex fabbrica o magazzino in stile industriale? Un’elegante villa privata o un hotel di lusso? Questo dovrebbe darti una prima indicazione della direzione stilistica che funzionerà bene nello spazio da te scelto.

Lo stile che scegli per il tuo matrimonio dovrebbe essere necessariamente complementare alla location scelta per creare un’atmosfera armoniosa.

Ma soprattutto il giorno del tuo matrimonio dovrebbe riflettere e rappresentare ciò che tu e il tuo partner siete.
Come descriveresti il tuo stile personale? Prendi nota di tutte le parole chiave che ti vengono in mente per descriverlo, come ad esempio moderno, romantico, minimale, bohémien, stravagante, glamour – sono tutte ottime definizioni che possono essere usate per descrivere anche lo stile del tuo matrimonio.

2 - Scegliete il tuo schema colori

Dopo aver sfogliato le prime immagini su vari Blog di matrimonio, riviste e Internet probabilmente inizierai a farti un’idea della tua palette colori preferita. Oppure potresti avere le idee chiare ed essere attratta da certi colori fin dall’inizio. Ti suggerisco di farti un’idea in merito il più presto possibile e di scegliere le immagini in base ai clori che preferisci; altrimenti il rischio è quello di selezionare troppe immagini completamente diverse che poi non riuscirai a mettere insieme in modo armonioso.

3 – Come raccogliere le immagini d'ispirazione

È importante tenere a mente che il tuo mood board deve essere un’interpretazione concettuale dello stile che desideri per il tuo matrimonio, quindi non limitarti a selezionare SOLO immagini di altri matrimoni. Guarda la natura, l’arte, la moda e tutto ciò che evoca ai tuoi occhi la sensazione che stai cercando di trasmettere.
L’ispirazione iniziale potrebbe venire da molte direzioni, dalla consistenza del tessuto dell’abito che sogni, dal tuo colore preferito, dalla stagione che hai scelto per sposarti… Ricordo una sposa che si è presentata al nostro primo incontro con un limone in mano e tutto ha avuto inizio da lì!
Più personale è il legame che hai con gli elementi che daranno vita al Mood Board, più il tuo stile sarà evidente all’interno del progetto.

Mentre ci stiamo ancora concentrando su un concetto, piuttosto che su dettagli specifici, puoi comunque soffermarti su alcuni dettagli chiave per assicurarti che questi poi si adattino allo schema di ispirazione generale. Se scorrendo le immagini di Pinterest trovi l’immagine di una mise en place, o di una composizione floreale, o di un bouquet che ti fa battere il cuore, salvala velocemente e usala come immagine di riferimento.

4 - Rifinisci la tua selezione di immagini

Dopo un po’ di tempo passato a selezionare le immagini su Pinterest, probabilmente avrai un’ampia gamma di immagini fantastiche! È il momento di fare un passo indietro e guardarle con occhi nuovi per estrarne il meglio e riportarlo ad un unico tema coerente.

Assicurati che i colori, gli spunti stilistici e l'estetica generale funzionino insieme in modo coerente.

Ciò su cui devi concentrarti in questa fase è l’essere coerente; quindi riduci ad 1-2 le tue immagini preferite per ogni tema (ad esempio fiori, inviti, mise en place, illuminazione). I colori, i materiali e gli stili si completano a vicenda o ci sono elementi contrastanti?
Se c’è qualche immagine stonata, toglila e cerca di perfezionare la selezione in poche immagini significative che incarnino realmente la vostra visione.

Se sei una persona originale che ama distinguersi, è anche probabile che non troverai esattamente l’immagine della decorazione e dell’allestimento che hai in mente, esattamente nel colore o con la forma che hai in mente.
Quindi il mio consiglio è di mettere nel vostro mood board solo le foto che danno la giusta sensazione e nella tonalità di colore che stai cercando. Poi tieni da parte quella foto che meglio rappresenta la forma o il concetto ma che sembra fuori tono insieme alle altre; è comunque uno spunto che tornerà utile in una fase di progettazione più avanzata quando si entrerà nel dettaglio.

5 – Componi il tuo Mood Board

Un Mood Board può avere qualunque forma e dimensione, e non ci sono sicuramente regole precise per quanto riguarda la formattazione e la sua creazione o in merito a quante immagini si dovrebbero includere.
Tuttavia suggerisco di evitare di utilizzare troppe immagini perché creerebbe solo confusione. Non è necessario includere ogni piccolo dettaglio in questa fase. Lo potrai fare sicuramente in un secondo momento, quindi non farti prendere troppo dal desiderio di cercare di rappresentare tutto.
Quello che suggerisco di includere è uno schema colori in un angolo del vostro mood board come riferimento generico. Il mood board è una guida su cui basare il vostro progetto, ma tenete presente che il colore “reale” di certi fiori, o materiali o tessuti che sceglierete non corrisponderanno comunque esattamente a un colore digitale. Ma nonostante questo, il mood board permetterà ai vostri fornitori di avere ben chiara la vostra visione, poter quindi fornire consigli e, soprattutto, assicurarsi che il loro lavoro sia in linea con il vostro stile.

Per creare un mood board ci sono diversi ottimi strumenti gratuiti online. Personalmente uso Canva perché è davvero facile da usare e ha molti modelli e layout tra cui scegliere, alcuni specifici per creare un mood board. C’è una versione gratuita che offre un sacco di strumenti utili, quindi divertiti con le varie opzioni disponibili fino a quando non sarai soddisfatta della tua creazione!

Fai riferimento al tuo mood board per mantenere uno stile coerente durante tutta la pianificazione del matrimonio.

Personalmente adoro quando i clienti condividono con me le loro cartelle di Pinterest o mi mandano un mood board di ispirazione, perché questo mi aiuta a capire immediatamente lo stile e l’atmosfera che vogliono creare per il loro evento.

Lo sai che possiamo creare un preventivo personalizzato per il tuo matrimonio semplicemente guardando le foto di ispirazione che hai raccolto sul tuo mood board o nella tua bacheca di Pinterest?

Se poi decidi di affidarti a noi come tuoi wedding designer e stylist creerò apposta per te un mood board personalizzato attingendo dai tuoi gusti, lo stile, le tue preferenze, per disegnare un evento che sia distintivo e innegabilmente tuo!
E una volta definiti lo style concept e l’atmosfera complessiva, quello che otterrai durante il processo di pianificazione è un Look Book che incorporerà tutti i dettagli da cui il tuo matrimonio prenderà forma.

Se vuoi saperne di più sul nostro metodo di lavoro creativo, dai un’occhiata ai nostri servizi personalizzati


Lavoriamo con passione e amiamo ciò che facciamo, è ciò traspare in ogni singolo evento che produciamo.

You may be interested also in

Where your style meets our experience and creativity